Cosa vedere in Campania

Cosa vedere in campania

Molti turisti, stranieri ed italiani, compiono spesso una visita approssimativa della Campania oppure focalizzano il loro viaggio solo ed esclusivamente in alcuni punti come la famosa Costiera Sorrentina o le isole del Golfo di Napoli. Spesso questa situazione è dovuta alla mancanza totale, da parte delle organizzazioni locali, della capacità di promuovere e far conoscere le bellezze del proprio territorio.

IRPINIA

In Irpinia, nell’avellinese, ci sono dei piatti tipici e dei vini d.o.c. in grado di stuzzicare anche i palati più esigenti. Molto rinomati sono le specialità a base di funghi porcini e antipasti di formaggi e verdure. Per chi è amante del turismo enogastronomico e, si trova a passare in Campania, non potrà prescindere dall’effettuare una sosta, almeno di qualche ora, in questa località.

Ma non solo buon cibo ed ottimi vini. L’irpinia è l’ideale per chi ama l’aria aperta e i contesti naturali. Questa zona è infatti piena di colline è montagne; contesto ideale per fare trekking. Gli abitanti del posto la chiamano “la verde irpinia” proprio per l’abbondante presenza di vegetazione.

E’ una meta molto apprezzata anche per il turismo religioso. La montagna di Montevergine accoglie migliaia di pellegrini che, per devozione, scelgono di salire questa montagna a piedi fino al santuario.

LA COSTIERA E LE ISOLE DEL GOLFO

Non hanno certo bisogno di presentazioni la Costiera Amalfitana, Sorrentina e le Isole del Golfo di Napoli. Nell’area della costiera amalfitana le località più rinomate sono Positano ed Amalfi. Per quanto riguarda quella Sorrentina, invece, la città di Sorrento. Nell’ambito della costiera amalfitana c’è però un altro posto poco conosciuto. Stiamo parlando di Vietri sul Mare. Questo posto, di grande bellezza paesaggistica, è pieno di negozi che producono artigianalmente ceramiche di grande espressione artistica.

SALERNO E CASERTA

Queste due città sono spesso saltate nell’ambito di una visita campana.

Salerno per morfologia e clima somiglia molto alla vicina Napoli. I posti più interessanti di questa città sono il suo lungomare, il Castello Arechi ed il Duomo della città.

Caserta invece è la città dove è ubicata la “Reggia di Caserta”. Si tratta del palazzo reale più grande al mondo. Accanto al corpo centrale c’è annesso un grande parco. Questo posto è stato la residenza reale dei Borboni.

Per chi è amante dello shopping, a pochi centinaia di metri, c’è il famoso outlet “La Reggia” dove poter comprare capi a prezzi molto scontati.

NAPOLI

Il capoluogo partenopeo proprio non potrà mancare nel vostro itinerario campano. Per un’accurata visita vi consigliamo di soggiornare almeno un tre/quattro giorni possibilmente in un b&b al centro storico in modo da avere a portata di mano i luoghi di maggiore interesse.

Napoli è una città che può essere visitata 365 giorni all’anno grazie anche al suo clima mite. A seconda del periodo in cui arriverete questo posto assumerà un fascino diverso. Nel periodo natalizio, ad esempio, potrete apprezzare gli addobbi, i famosi presepi di San Gregorio Armeno ed i mercatini di Natale.

Durante il periodo primaverile invece potrete scoprire, in modo più gradevole, i contesti paesaggistici del lungomare e della collina del Vomero affacciandovi dalla Certosa di San Martino e da Castel Sant Elmo. Se il tempo è particolarmente buono, come di solito succede in primavera a Napoli, potrete approfittare per prendervi la prima tintarella sugli scogli in riva al mare.