Il Duomo di Milano, il luogo più visitato della città

Il Duomo di Milano, il luogo più visitato della città

Il Duomo di Milano si trova nel cuore della città ed è, per ovvi motivi, il luogo più famoso e visitato da chi decide di fare un viaggio a Milano. L’edificio sorge sugli antichi resti della Basilica di Santa Tecla, di cui oggi rimane la zona absidale sotto il sagrato dell’attuale Duomo e che è visitabile.

La costruzione

Il Duomo di Milano è una cattedrale gotica enorme, lunga 157 metri, il cui interno può ospitare oltre 40.000 persone, difatti è una delle cattedrali cattoliche più grandi del mondo. L’imponente edificio è rivestito in mattoni di marmo di Candoglia ed è coronato da numerosi pinnacoli e torri sormontate da statue che guardano la città, quasi a voler proteggere il Duomo con il loro sguardo serio.

All’ombra della Madonnina

Il punto più alto del Duomo di Milano è la statua in rame dorato risalente al 1774, nota come la Madonnina, essa stessa è alta 4,16 metri. La Madonnina è il simbolo della città e la tradizione vuole che nessun edificio di Milano possa essere più alto di essa, tuttavia, nel tempo, sono stati costruiti degli edifici più alti, come il Grattacielo Pirelli (127 metri), il Palazzo Lombardia (161 metri) e la Torre Isozaki (207 metri) che è a tutti gli effetti l’edificio più alto di Milano.

L’interno

Abbiamo già detto che l’interno può accogliere sino a 40.000 persone, queste possono trovar spazio fra le statue, le lunghe colonne di marmo che arrivano fino al tetto ed i quadri raffiguranti diverse scene religiose.

La terrazza panoramica

La terrazza panoramica sorge sulla sommità del Duomo, ricoprendo quasi tutta la sua superficie. Vi si accede grazie alle lunghe scale o all’ascensore (per usare questo bisogna pagare un supplemento). Dall’alto della terrazza si può ammirare gran parte della città, il luogo offre un panorama spettacolare.

La cripta

Nella cripta del Duomo si trova la Cappella di San Carlo Borromeo, in cui sono conservate le sue reliquie.

Il Battistero

Sotto al Duomo si possono visitare gli scavi archeologici, con i resti della Cattedrale di Santa Tecla. Al centro del battistero ci sono i resti di una grande fonte battesimale di forma ottagonale, qui, si dice, che S. Ambrogio battezzò Sant’Agostino nella notte del 25 aprile 387, giorno di Pasqua.

Il Museo del Duomo

Nelle vicinanze si trova il Museo del Duomo di Milano, anch’esso meritevole di visita, con il suo ampio patrimonio storico-artistico, dove spicca il Tesoro della Cattedrale con gli oggetti più antichi del Duomo stesso.

Orari e visite

La visita del Duomo, così come del suo Battistero, della sua terrazza o del suo Museo, è possibile farla da soli o con le visite guidate, ad ogni modo bisogna pagare il biglietto di entrata. La visita del Duomo o a una delle sue parti è soggetta a un regolamento, che impone, fra le altre cose, un abbigliamento decoroso (ginocchia e spalle coperte).

Per gli orari ed i costi, nonché per rimanere aggiornati sulle varie iniziative del Duomo di Milano e del suo Museo, visitare il sito ufficiale duomomilano.it.

Il salotto di Milano

Dopo la visita al Duomo di Milano e al suo Museo, ci si può riposare un po’ prendendo un aperitivo in uno dei tanti bar situati nella vicina galleria Vittorio Emanuele II, che collega piazza Duomo a piazza della Scala. La galleria è soprannominata il salotto di Milano e oltre ai bar ci sono anche diversi negozi di lusso, l’ideale per gli amanti dello shopping.