Le 10 isole più belle della Sicilia

Le 10 isole più belle della Sicilia

Non avete ancora deciso tra quali delle splendide isole della Sicilia scegliere per le vostre vacanze? Comprensibile! Ognuna di esse ha un fascino unico ed inequivocabile che vi lascerà, ugualmente, senza fiato fin dal primo istante.

Eccovi, allora, la classifica de “Le 10 isole più belle della Sicilia”.

Ovviamente questa è una classifica consigliata, stilata considerando sia le recensioni fatte nei siti web più importanti del settore sia la quantità di risorse naturalistiche-culturali di ogni isola.

10. USTICA

Ustica è una piccola perla nel Tirreno Meridionale, paradiso delle immersioni grazie alla Riserva Marina dell’isola, la prima e più importante in assoluto istituita in Italia. Il paese è dominato dalla Torre di S. Maria, sede del Museo Archeologico che ospita i reperti rinvenuti al villaggio preistorico presso i Faraglioni e nelle tombe di età ellenistico-romana di Capo Falconiera.

Luogo di pace e tranquillità in cui godersi la cucina tipica siciliana, Ustica è un’isola dalle mille insenature, dove spesso l’acqua ha scavato splendide grotte. Celeberrima la Grotta Azzurra, con le sue stalattiti e stalagmiti.

9. LEVANZO

Levanzo è la più silenziosa e mistica delle Egadi. Condivide con Favignana anche gli splendidi fondali del parco marino che tutela l’intero arcipelago. È caratterizzata da calette con spiaggia di sassi e acque cristalline.

Da Cala Dogana (piccolo centro abitativo dell’isola) partono gli imperdibili tour dell’isola in barca, per vedere da vicino lo spettacolo delle insenature e soprattutto la Grotta del Genovese. Raggiungibile sia dal mare che dalla terra (ma vi ci vorranno quasi due ore a piedi) reca sulle sue pareti incisioni rupestri che risalgono a dodicimila anni fa. Un luogo affascinante e uno dei più importanti siti archeologici del paleolitico.

8. VULCANO

Vulcano è l’isola in cui, secondo la mitologia greca, si trovavano le fucine di Efesto, dio del fuoco e fabbro che aveva per aiutanti i Ciclopi. L’isola è nota per le piscine di caldi fanghi termali e per le spiagge nere (per il colore della sabbia di origine vulcanica). L’attrazione principale è il cratere dell’isola, raggiungibile dopo una intensa passeggiata attraverso la quale è possibile assaporare panorami mozzafiato delle altre isole dell’arcipelago delle Eolie.

7. SALINA

Salina è l’isola più verde delle Eolie, formata da due diverse strutture vulcaniche affiancate. Da qui la sua forma peculiare ed il suo antico nome, Didyme, che significa gemelli.

Salina è nota in tutto il mondo non soltanto per la sua bellezza, ma anche per essere la principale sede di produzione del vino Malvasia, frutto dalle uve coltivate su questa isola dal clima generoso e dalla terra fertile.

La spiaggia più bella e suggestiva è Pollara, dove è possibile sbirciare laddove venne girato il film “Il Postino“: è qui che avvenivano gli incontri tra Neruda (Philippe Noiret) ed il portalettere (Massimo Troisi).Isole più belle della Sicilia

6. STROMBOLI

Stromboli è il vulcano, è la più sublime tra le Eolie. Isola della lava e del fuoco, famoso nell’antichità per essere uno dei più grandi fari naturali per i naviganti del Mediterraneo. Lo spettacolo più suggestivo è quello della sciara del Fuoco, ovvero, un intero versante periodicamente inondato dalle colate laviche che si gettano nel mare blu profondo dell’isola. In alcuni casi è possibile assistere alle eruzioni esplosive e alle colate dal vivo.

Il centro turistico e vitale è il paese di San Vincenzo. Un paese di casette bianche, con molti negozi e locali tra le sue stradine strette, paesaggi affascinanti tra il bianco dei suoi intonachi, il verde dei pergolati e la sagoma nera del vulcano alle sue spalle.

5. PANTELLERIA

Pantelleria è la più grande delle isole della Sicilia. E’ una grande isola vulcanica, definita “La perla nera” per il suo suolo vulcanico, per i suoi paesaggi singolari, fatta di colate laviche, faraglioni, architetture naturali di roccia che incontrano un mare cristallino. Una civiltà molto antica ed originale, come testimoniano i suoi dammusi, le particolarissime capanne in pietra di Pantelleria, dotate di cisterne per la raccolta delle poche acque piovane annuali e insediamenti unici nel loro genere. Da non mancare un bagno nel lago dello Specchio di Venere e nella Cala Gadir, con le piscine termali e i moltissimi reperti archeologici dei suoi meravigliosi fondali: un’attrazione fatale per i subacquei.

4. PANAREA

Panarea è la più piccola delle Eolie ma la più “giovane”, mondana grazie ai suoi locali alla moda e alle discoteche che assicurano una vita notturna più movimentata di quasi ogni altra isola dell’arcipelago.

Particolarità dell’isola è la contrada di San Pietro. Si tratta di un caratteristico borgo di casette bianche immerse nel verde della natura. Una vista pittoresca già dal mare. Da menzionare anche Cala degli Zimmari, una delle rare spiagge di sabbia dell’arcipelago delle Eolie che è splendidamente incorniciata dalla scogliera alle sue spalle e dal verde rigoglioso.

3. LIPARI

Lipari è la più grande delle Isole Eolie, centro geografico ma anche vitale dell’arcipelago. E’ un museo all’aperto, caratterizzato soprattutto dal castello, che svetta dalle scogliere che dominano il paese, dal Museo archeologico dell’isola e dalla cattedrale Normanna. Un’isola ricca di storia e di bellezza, una testimonianza di passaggi ed incroci di popoli, marinai, viaggiatori, pirati Saraceni, conquistatori Normanni. Ricca di contrasti cromatici grazie al nero delle rocce laviche e al bianco della pietra pomice, è ideale per una vacanza lunga e rilassante alla scoperta dell’isola e dell’arcipelago.

2. FAVIGNANA

Favignana, insieme a Levanzo e Marettimo, fa parte delle Egadi, arcipelago di fronte Trapani e Marsala. L’arcipelago è un ambiente marino unico nel Mediterraneo, la Riserva marina protetta più vasta d’Europa, a tutela di un fondale prezioso, ricco di specie vegetali e fauna marittima, che rende le isole una meta tra le favorite degli appassionati di immersioni. È un’isola verde, storicamente importante, famosa per il tufo e per le sue cale. La celestiale Cala Rossa è stata eletta, dai viaggiatori di Skyscanner, la spiaggia più bella d’Italia.

L’elegante paesino è contraddistinto da una villa in stile liberty, costruita dai Florio, e dalla Tonnara, ormai dismessa, ma destinata a museo. Quest’ ultima ospiterà dal 14 Giugno 2014 al 28 Settembre 2014 l’importantissima mostra Del Novecento Siciliano.

1. LAMPEDUSA

Lampedusa è la più estesa dell’arcipelago delle Pelagie e fa parte della provincia di Agrigento. È considerata una delle isole più affascinanti non solo del panorama siciliano ma anche di quello mondiale. Caratterizzata da spiagge bianchissime, mare cristallino e dai “dammusi” (tipiche costruzioni). Ogni spiaggia, ogni angolo ha una sua unicità: da cala Croce, cala Creta a cala Pulcino e per finire alla meravigliosa, stupefacente isola dei Conigli nominata dai viaggiatori di TripAdvisor come la spiaggia più bella del mondo.

Nel mese di settembre, a partire dal 2003 si è tenuto sull’isola un concerto-evento dal nome O’ Scià, organizzato da Claudio Baglioni, con numerosi ospiti italiani e stranieri, per aumentare la sensibilizzazione sul problema dell’immigrazione irregolare. Il 28 giugno 2008, invece, è stata inaugurata la Porta di Lampedusa – Porta d’Europa, opera d’arte di Mimmo Paladino dedicata agli emigranti morti e dispersi in mare.