Una nuova tendenza nel mondo turistico: il matrimonio in viaggio.

matrimonio in viaggio.

L’Italia da modo ai viaggiatori di organizzarvi una molteplicità di tipi di viaggi. C’è chi ci viene per piacere, chi per lavoro, chi per motivi di studio e poi c’è una categoria di viaggiatori particolari che decide di venire in Italia per sposarcisi. Si tratta di viaggiatori che hanno già visitato l’Italia innamorandosene, tanto da decidere di farne la cornice delle proprie nozze. Questo fenomeno è chiamato destionation wedding, caratterizza l’Italia da circa 5-6 anni ed interessa molto gli operatori sia turistici che quelli del settore wedding.

Ma vediamo quali sono le caratteristiche di questo fenomeno. Gli sposi che decidono di sposarsi in Italia provengono tipicamente da USA, Canada ed Inghilterra ma anche in certi casi anche da India e Russia. Hanno già visitato l’Italia oppure uno dei dei sposi è di origine italiana. Hanno a disposizione budget piuttosto consistenti che gli consentono di organizzare nozze da favola.

I matrimoni di stranieri in Italia sono solitamente poco affollati, ovvero intimi. Questo appare chiaro se consideriamo l’obiettiva difficoltà connessa alla necessità di dover movimentare, far alloggiare ed organizzare un grande numero di persone. Non è raro però che gli sposi decidano di organizzare una cerimonia simbolica nel loro paese per gli invitati che non hanno potuto raggiungerli in Italia.

Come detto sopra i budget a disposizione degli ospiti sono consistenti. Questo consente loro di affittare le migliori location di matrimonio e di ingaggiare i più validi fornitori: il miglior fotografo di matrimonio, il miglior fiorista e via dicendo. Per quanto riguarda la location, si assiste almeno a tre tipologie di scelta: i castelli e le ville antiche, i resort ultra moderni nonché gli agriturismi e casali in collina. Quest’ultima opzione in particolare è scelta da coloro che desiderano un matrimonio in stile country chic. Sono favorite in particolare quelle location che mettono a disposizione degli ospiti anche alcuni alloggi in cui fare pernottare loro stessi e gli ospiti più di riguardo come genitori e testimoni.

All’interno del fenomeno destination wedding un ruolo fondamentale è ricalcato dalle wedding planner. Queste professioniste non solo padroneggiano perfettamente l’argomento matrimoni, ma grazie all’uso di internet e di un inglese perfetto riescono ad aiutare gli sposi ad organizzare i preparativi del matrimonio quasi interamente online. Pochi giorni prima delle nozze arrivati preventivamente in Italia gli sposi potranno definire gli ultimi dettagli di cerimonia e festeggiamenti direttamente da vivo.

Per quanto riguarda le mete dei destionation, wedding, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Se le prime mete ad essere scelte erano le città d’arte come Roma, Verona, Venezia e Firenze, ora il ventaglio di possibilità è decisamente aumentato. Si è aggiunta per esempio la costiera amalfitana, che nell’immaginario di certi viaggiatori stranieri racchiude in se un’idea di italianità piuttosto forte. Si sono aggiunti anche i grandi laghi di Como e di Garda. Ma anche regioni le cui zone collinari soprattutto si sono distinte per natura incontaminata, pace e vigneti mozzafiato come il Friuli Venezia Giulia, l’Umbria e la Toscana. Ma fondamentalmente ogni posto è buono per un matrimonio in Italia.