Bibione: una vacanza di mare e cultura

Bibione: una vacanza di mare e cultura

A Bibione trovate tutto il meglio per una vacanza indimenticabile, la grande e bella spiaggia con tanti stabilimenti balneari, spiagge riservate, alberghi, hotel e appartamenti, ampi tratti di spiaggia libera per vivere la giornata al mare in libertà.

Non solo mare, ma anche tanta cultura, basta scegliere uno dei tanti hotel, alberghi, appartamenti ed aparthotel a Bibione per trascorrere una vacanza di relax ed allo stesso tempo potersi muovere alla scoperta delle bellezze storiche in zona.

Valgrande

Si trova alle spalle di Bibione, compresa fra Baseleghe e la Valesina, con un estensione di ca. 370 ettari dei quali oltre 300 ricoperti d’acqua.

Occupata quasi esclusivamente da acqua salata, risulta essere particolarmente importante per l’allevamento di numerose specie ittiche particolarmente pregiate fra le quali il Branzino e l’Orata.

L’origine di questo lago salmastro va fatta sicuramente risalire all’epoca della Serenissima Repubblica di Venezia, si ipotizza che questo territorio, in precedenza completamente interrato come risulta dai rilievi topografici datati 1600, fu allagato per creare una nuova zona di allevamento ittico nel comune di San Michele.

La proprietà di Valgrande cambio numerose volte nel corso dei secoli fino ad arrivare alla Famiglia Mocenigo, la cui discendenza ne ha tuttora i diritti.

A contorno del lago salato, si può ammirare nella zona più a sud il bellissimo Bosco naturale, vari tipi di Pini, arbusti e piante di ogni tipo fanno da contorno a numerose specie di animali come tartarughe, faine, cinghiali e cervi.

L’intera Valgrande è oggi una apprezzatissima riserva di caccia, ma è tuttavia possibile ammirarla nel periodo estivo con apposite visite guidate. Da vedere al suo interno , oltre che la bellissima natura, anche il più antico reperto archeologico del comune di San Michele al Tagliamento il “Mottaron Dei Fraris”.

San Michele al Tagliamento

È il Comune a cui appartiene la città di Bibione; le sue origini sono molto recenti in quanto è stato ricostruito dopo i bombardamenti e le distruzioni causate dalle due guerre mondiali.

Fin dalle origini, il territorio di San Michele al Tagliamento è legato alle vicende del fiume Tagliamento e del mare Adriatico.

Villa Ivancich

Costruita a San Michele al Tagliamento nel XVI secolo, fu distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale e infatti oggi si presenta come un cumulo di rovine.

Progettata da Baldassarre Longhena, ospitò Ernest Hemingway.

Casoni

Poco distanti dal centro di Bibione e ai margini della laguna di fronte al Porto Baseleghe si trovano i “casoni”, ovvero costruzioni in canna palustre che un tempo erano le dimore dei pescatori e che ancora oggi vengono utilizzati in determinati periodi di pesca.

Il Faro e la Pineta

Costruito a inizio Novecento nei pressi della foce del fiume Tagliamento, è sicuramente il punto di riferimento dei naviganti, unisce l’ampia spiaggia dorata alle pinete e per questo è il punto di unione del patrimonio naturale di Bibione.

Splendide sono le aree boschive del Faro, nelle quali si possono trovare tipiche piante mediterranee mescolate alla flora alpina.